Meditazione.

La meditazione è il mio supporto, il punto di riferimento sul silenzio interiore. Essendo impegnata nella creatività mi risultava difficile fare qualcosa solo dalla testa. È importante per un artista contemplare, cioè "vedere con il cuore", vedere con l'occhio interiore. Per essere in grado di ascoltare, per essere in grado di sintonizzare le corde dell'anima su cose sottili che non sono visibili nel trambusto e nella fretta.

La meditazione aiuta a stabilire il silenzio interiore e a lavorare in modo spontaneo e intuitivo. Ti insegna a vedere l'essenza delle cose, la bellezza, interrompere il dialogo della mente e sentire l'energia sottile e potente del vero Creatore.

L'acquerello, una tecnica libera e spontanea, crea di per sé cose sorprendenti. Devi solo guardare cosa succede sulla carta e provare a fermare ciò che presenta l'acquerello. Lavorare in modo intuitivo, con ispirazione, sentendo l'essenza stessa. Sentire che non stai facendo nulla, ma solo guardando. Ascoltare il materiale, seguire il flusso, vedere gli indizi, identificare la cosa principale, imparare a essere uno strumento.

La meditazione aiuta ad essere attivi, dà una carica di energia e significato, consapevolezza del valore, una mente chiara. La sensazione di ciò che vuoi passare attraverso il tuo cuore, senza limitare le possibilità dell'acquerello agli intrighi della propria stessa mente. Lasciarsi andare, senza aspettarsi alcun risultato, godere il processo, il gioco dei colori e l'imprevedibilità dell'acqua.

Quando il dialogo interiore della mente tace, si apre un altro dialogo. Dialogo di intuizione con il Creatore, che di fatto guida il processo. Smettere di limitare e controllare tutto, permettere a te stesso di ascoltare qualcosa di magico. Permettere all'immaginazione del Creatore di attraversarti.

Molti artisti notano che, iniziando a dipingere, sembrano dimenticare lo stato del tempo. I pensieri vanno da qualche parte e creano sinceramente. Non seguendo come dovrebbe apparire. Il dialogo interiore della mente diventa silenzioso, si apre un altro dialogo: il dialogo dell'intuizione con il Creatore, che di fatto guida il processo.

Una pausa tra i pensieri è una condizione necessaria per la creatività spontanea. La creatività spontanea nasce da un desiderio puro e sincero di dipingere ciò che ami, ciò che cattura, ciò che emoziona. Imparare a vedere l'essenza e la struttura interna delle cose. Crea non dalla testa, ma dallo stato di co-creazione con l'unico Creatore. Lascia che si manifesti attraverso te,

lascia che accada il miracolo. Impara a lasciare andare il controllo, come fanno i bambini. Impara ad osservare e sentire la bellezza che accade sulla carta da sola. Guarda questo miracolo con lo sguardo interiore e vivere questo momento. Voglio ispirarvi a provare la meditazione e vi chiedo di dirmi cosa avete sentito.

Scoprite di più sulla meditazione sul sito web:

https://wemeditate.it/

Pratico personalmente questa meditazione già da 29 anni e non immagino la mia vita senza meditazione.